La mitologia dell’astro ci porta in pieno nel regno delle meravigliose dee olimpiche e creature mortali di incomparabile bellezza, ma l’attribuzione di Venere all’espressione affettiva sensuale è fondamentale.

Contatto affettivo sia come capacità di amare , sia come attitudine  a recepire il bello e il gioioso.

Venere è inoltre il simbolo del temperamento creativo artistico e del fascino personale.

Sulla scìa della definizione dei Babilonesi che definivano l’astro “il diamante scintillante al sole” che offriva “uno spettacolo meraviglioso” mi sono lasciata ispirare da una ghirlanda fiorita di gelsomino, rosa turca , nèroli e tuberosa. Le essenze più sensuali e preziose sono circondate da un alone misterioso di resine di incenso e elemi. Completano note di ambretta e mirra per un profumo dal fascino antico e regale.